Rapport: come approfondire il rapporto col tuo coachee

Nel precedente articolo ti ho parlato di come è possibile creare empatia attraverso il rispecchiamento, ma quella non è l’unico modo in cui è possibile ottenere questo effetto.

Ma facciamo un attimo un breve ripasso: attraverso il rispecchiamento assumiamo una posizione identica e speculare a quella del nostro interlocutore e, nel fare questo, attiviamo una serie di meccanismi che permettono a lui di percepirci simile e a noi di accedere ai suoi stati emotivi.

Ma oggi voglio andare un po’ più in profondità.

Forse ti sarà capitato di incontrare qualcuno e renderti conto che dopo pochi minuti già eravate sulla stessa lunghezza d’onda, al punto tale da parlare con una schiettezza che raramente riservi alle persone appena conosciute.

Bene, se questo è accaduto è perché in qualche modo siete andati in rapport con valori e credenze.

Ok, mi rendo conto che quest’ultima frase potrebbe non essere particolarmente chiara, quindi andiamo subito a specificare qualche definizione.

Credenze: tutto ciò in cui una persona crede e ritiene importante.

Valori: gli elementi profondi che ci motivano all’azione.

Credenze e valori sono fortemente collegati tra loro. Infatti se una persona ti dice “Credo che la libertà sia la cosa più importante” esprime qualcosa in cui crede, ma allo stesso tempo sta anche mostrando un suo valore fondamentale.

Capire cosa crede il nostro coachee, quali sono i criteri che lo governano e quali sono i suoi valori di vita, ci permette di conoscere la mappa del suo mondo. Infatti ogni persona percepisce la realtà in modo soggettivo, in base a dei veri e propri filtri cognitivi. Proprio per questo la condivisione di credenze e valori è fondamentale per creare empatia.

A questo punto possiamo farci la vera domanda: ma come facciamo a comprendere le credenze e i valori del nostro coachee?

Molto spesso è proprio lui a rivelarceli nel corso della conversazione. In questo casa è necessario semplicemente utilizzare un ascolto attivo nei suoi confronti. Ma, nel caso in cui questi non dovessero emergere spontaneamente, possiamo operare così:

  • Praticare il rispecchiamento per creare un maggior senso di fiducia.
  • Procedere ponendo una domanda diretta.

Qui di seguito voglio segnarti alcune domande che puoi usare per aumentare la fiducia ed estrarre valori e credenze.

  • Di solito cosa ti motiva?
  • Cosa è davvero importante per te?
  • Cosa ti fa alzare dal letto ogni mattina?

Una volta estratti i suoi valori e credenze dobbiamo fare un profondo atto di consapevolezza, domandandoci: quali di questi valori e queste credenze condivido e in che modo?

Porsi questa domanda ci serve per evitare uno dei classici errori che commette chi ha poca esperienza: mostrare al coachee valori e credenze nei quali non crediamo davvero. A meno che tu non sia un attore che ha passato anni tra palcoscenici e pellicole, mentire ti farà percepire solo falso e questo andrà a minare qualsiasi fiducia.

Invece ciò che devi mostrare sono esattamente i valori e le credenze che condividi anche tu, che senti davvero tuoi e in cui ti riconosci. Quando fai questo ecco che il tuo coachee prova un senso di soddisfazione e armonia.

I valori e le credenze sono estremamente importanti per ognuno di noi, in quanto sono alla base per le scelte che faremo. Non a caso, gli obiettivi che ci poniamo nella vita sono proprio un’espressione di questi importanti elementi interiori.

A questo punto, però, tocca a te: esci, scendi in strada, parla con le persone, scopri i loro valori, le loro credenze e nota cosa accade quando entri in empatia con loro. Questo è forse il training più efficace possibile e renderà le tue abilità sempre più affinate.

Oppure puoi iniziare il tuo percorso di crescita professionale proprio oggi cliccando qui

Copyright 2019 Coach Italy Performance Coaching Academy. Tutti i diritti sono riservati. Powered by 4mancons.it